In una società ormai caratterizzata dal pluralismo dialettico occorre mettere in campo strategie d’intervento in grado di coniugare universalità dei diritti e riconoscimento delle identità soggettive e culturali, all’interno delle quali la presenza del mediatore linguistico/culturale diventa essenziale per garantire le pari opportunità nel confronto.

La Cooperativa sociale Atypica opera da molti anni nel settore della mediazione linguistico culturale in ambito giuridico, educativo, sanitario, socio-assistenziale e amministrativo. Atypica lavora e forma i propri mediatori affinché tale figura professionale possa attivare percorsi virtuosi di accoglienza e inserimento socio-culturale di cittadini di origine immigrata, e operare da anello di congiunzione tra questi ultimi e le istituzioni. La qualità del servizio è sempre garantita dal coordinamento dell’équipe di lavoro da parte della responsabile di settore, che assicura un servizio qualificato, decodificando e indirizzando le richieste di mediazione e garantendo la reperibilità dei mediatori culturali.